Brindisi a Manhattan per l’avvio del tour di Wounded to death

  • 14 novembre, 2013
Brindisi a Manhattan per l’avvio del tour di Wounded to death

Dallo sfavillate flagship store di GD cucine a Manhattan è partito ieri ufficialmente il tour internazionale di Ferite a morte. La stessa autrice del progetto, Serena Dandini, ha raccontato, col suo caratteristico piglio ironico, la nascita e l’evoluzione di questa avventura, partita sull’onda dell’indignazione per l’ennesima donna uccisa per mano di un familiare e giunta oggi a  rappresentare la mobilitazione italiana contro il femminicidio in una delle più importanti sedi istituzionali del mondo, il Palazzo di Vetro dell’Onu.

A levare i calici assieme a Serena c’erano anche due delle lettrici d’eccezione che il 25 daranno voce ai monologhi di Ferite a Morte: Angela Della Costanza Turner, architetto e artista, una dei talenti che meglio rappresentano l’Italia nel mondo, e Maureen Van Zandt, celebre volto de “I Sopranos”, accompagnata dal marito, il grande Little Steven. Fatto il brindisi, parte ufficilamente il conto alla rovescia: appuntamento martedì 19 novembre a Washington per la prima tappa di Wounded to death!

DSC_4391DSC_4408DSC_4414DSC_4418DSC_4424DSC_4427

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi