#BringBackOurGirls

  • 9 maggio, 2014
#BringBackOurGirls

Il diritto alla cultura non deve avere confini.

Anche Ferite a Morte, e Serena Dandini  appoggiamo la campagna mondiale “Bring back our girls” per la liberazione delle trecento liceali rapite a metà aprile dagli uomini di Boko Haram, nel nord della Nigeria. Un’azione organizzata dagli estremisti islamici contro la coraggiosa scelta di quelle ragazze di costruirsi un futuro seguendo un percorso scolastico.

Aderire all’appello con l’hashtag #BringBackOurGirls, lanciato sui social network dalla giovane attivista pakistana Malala Yousafzai, significa dire no all’ignoranza del terrore.

 

1

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi