Al via il tour internazionale. Emma Bonino: «Ferite a morte è un’eccellenza dell’Italia»

  • 7 novembre, 2013
Al via il tour internazionale. Emma Bonino: «Ferite a morte è un’eccellenza dell’Italia»

Il tour internazionale di Ferite a morte è ufficialmente partito! La conferenza stampa di questa mattina a Palazzo Chigi, alla presenza del Ministro Emma Bonino, ha svelato tutti i dettagli delle quattro tappe che il progetto teatrale contro il femminicidio di Serena Dandini ha messo in programma in altrettante metropoli, come Washington, New York, Bruxelles e Londra, toccando sedi istituzionali importantissime, come la sede dell’Organizzazione degli Stati Americani, il Palazzo di vetro dell’Onu e la Trust Women Conference di Londra. Ferite a morte, ha detto il Ministro Bonino durante la conferenza stampa, è «una delle tante eccellenze italiane. L’eccellenza di parlare chiaro, di farsi venire un’idea. Ho partecipato persino io a questo progetto:  Serena è testarda e ho insistito molto che mettesse almeno un paio di storie che finissero bene. Non demordo. Questa espressione teatrale – ha aggiunto – ci aiuta nel lavoro politico,  dalla Convenzione di Istanbul alla lotta contro le mutilazioni genitali femminili».
«Tanti discorsi, dati e fatti non bucavano l’attenzione della gente. – ha spiegato Serena Dandini – Così ho deciso di provare con la drammaturgia, il teatro per arrivare al cuore delle persone e poi al loro cervello». Tante le donne che si sono unite a lei in questo percorso, a cominciare da quelle che saliranno sul palco nei prossimi appuntamenti internazionali, dalle attrici Valeria Golino e Maria Grazia Cucinotta a Rosy Canale, imprenditrice calabrese che si è ribellata alla ‘ndrangheta, fino all’attivista afghana Sima Samar. E ancora: Serra Yilmaz,  Salma Hayek, l’artista Marina Abramovic, l’ex first lady britannica Cherie Blair e la regina Noor di Giordania. Qui sotto trovate il servizio realizzato da Repubblica TV e quello di TMnews,  qui invece l’intervista rilasciata da Serena Dandini all’Huffington Post.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi