Convenzione di Istanbul, aula semideserta. Ma la ratifica si avvicina

  • 27 maggio, 2013
Convenzione di Istanbul, aula semideserta. Ma la ratifica si avvicina

In un’aula semideserta (che ha meritato il richiamo della Presidente della Camera Laura Boldrini) si è svolto oggi a Montecitorio, come avevamo annunciato già da giorni, il dibattito relativo alla ratifica della Convenzione di Istanbul. Fortunatamente, i pochi presenti hanno comunque offerto il ritratto di un’intesa bipartisan sulla ratifica del trattato: l’ha definita «una priorità» il capogruppo dei Democratici, Roberto Speranza, mentre Mara Carfagna – ex ministra alle Pari Opportunità, ora deputata del Pdl – ha parlato di «un’occasione da non perdere per continuare ad affrontare e contrastare il fenomeno della violenza nei confronti delle donne in un’ottica globale». Anche Paola Binetti, esponente dell’Udc, è intervenuta nel dibattito: «l’obiettivo del trattato – ha detto –  condiviso sia a livello nazionale che internazionale, è l’eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne. Il raggiungimento dell’uguaglianza “de jure” e “de facto” è un elemento chiave per prevenire la violenza contro le donne». Parole di grande sostegno anche dall’attuale Ministra alle Pari opportunità, Josefa Idem: «Lavoriamo a un disegno di legge – ha detto intervenendo oggi alla Camera – che affronti in modo organico la violenza sulle donne», e sul quale la Convenzione di Istanbul «una volta ratificata, possa trovare un terreno di applicazione organico». «Nessuna violenza può essere debellata fino a quando il rapporto uomo-donna non si libererà di concetti come subalternità e possesso» ha messo in chiaro la Presidente Laura Boldrini, aprendo la discussione. «Ma la Convenzione di Istanbul – ha aggiunto – dice anche di più: per la prima volta la violenza contro le donne viene incardinata nell’ambito della violazione dei diritti umani. Ovvero dei diritti fondamentali della persona. Animati da questi principi – ha concluso – auspico che si arrivi subito alla sua ratifica e alle leggi necessarie per la sua pratica applicazione». All’avvio della seduta, Boldrini ha inoltre invitato l’assemblea ad osservare un minuto di silenzio per Fabiana, la giovane uccisa e bruciata dal fidanzato in Calabria. Il voto per la ratifica della Convenzione di Istanbul è previsto per domani e sarà trasmesso in diretta tv.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi