Donne e pubblicità, l’intervento di Annamaria Testa

  • 5 luglio, 2013
Donne e pubblicità, l’intervento di Annamaria Testa

Donne e pubblicità: un binomio complesso, anzi «un bel problema» per Annamaria Testa, esperta di comunicazione e creatività, che sul tema è intervenuta mercoledì al teatro Strehler di Milano per l’assemblea Upa 2013.  «Un tema che va affrontato adesso – ha detto – prima che diventi ingestibile». I dati, d’altronde, parlano chiaro: il Gender Gap Index, l’indice del World Economic Forum che misura le disparità di genere in 135 paesi, ha piazzato l’Italia nel 2012 all’ottantesimo posto, dopo il Perù e Cipro. Perché se da un lato in termini di salute e istruzione la parità tra i generi si può dire raggiunta nel Belpaese, in termini di partecipazione politica ed economica la strada da percorrere è ancora molto lunga. «Dove le donne stanno peggio l’intero Paese sta peggio» ha argomentato Annamaria Testa. La disparità, ha detto, «danneggia la competitività». «Per questo – ha messo in chiaro l’esperta – il problema delle donne non riguarda solo le donne». I mass media, in questo senso, possono fare molto, diffondendo nuovi modelli di ruolo. Oggi, ha fatto notare Testa, «tra gli esperti intervistati in tv l’86% è uomo». «Non ce l’ho con le veline  – ha detto – però mi piacerebbe si raccontasse un Paese di donne che non sono solo veline». E ancora: «La rappresentazione televisiva delle donne rafforza gli stereotipi negativi». Certo, non è la pubblicità ad avere il compito da educare, ma la pubblicità può aiutare e quell’aiuto, sostiene Testa, «può essere un buon affare». «Se volete parlare al vostro mercato non potete non parlare alle donne. E un buon modo per farlo è riconoscerne il valore e rappresentarne la meravigliosa molteplicità».

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi