Ferite a Morte a Tunisi

  • 26 febbraio, 2015
Ferite a Morte a Tunisi

In questi anni, noi di Ferite a Morte abbiamo viaggiato per tre continenti e più di dieci nazioni volendo portare con noi un messaggio di cambiamento e di denuncia per quel tema che più di altri ci sta a cuore. Quello della violenza sulle donne.

Abbiamo avuto tantissimi partner e lettori/lettrici illustri che hanno amplificato la nostra voce. Ed è anche grazie a tutti  loro che ora Ferite a Morte giunge in Tunisia, in questa terra in cui la cosiddetta “Primavera araba” ha attecchito più che in altre nazioni. Proprio sfruttando questa ondata di cambiamento, abbiamo deciso di portare le nostre storie a Tunisi, l’8 marzo. Una data simbolo per un paese simbolo, in cui speriamo di poter lasciare il segno, come è già successo nelle precedenti tappe, con l’auspicio che possa essere solo il primo di una lunga serie di spettacoli in questa parte del mondo.

Oltre alle due autrici, Serena Dandini e Maura Misiti, a dar vita ai nostri racconti saranno Jalila Baccar (attrice), Emma Bonino (ex Ministro degli Esteri italiano), Fatma Saidenne (attrice), Bochra Belhaj Hmida (deputata), Latifa Lakhdhar (Ministro tunisino della Cultura), Besma Khalfeoui (Presidente della fondazione Chokri Belaid), Nadia Khiari (caricaturista), Meriem Belkadhi (giornalista), Raja Dahmeni (ATFD), Lina Ben Mhenni (blogger), Najwa Rezgui (ex prigioniera politica), Amira Yahyeoui (presidente di Bawssala) e Amel Hamrounin (cantante).

Anche in questa occasione sono tante le persone che hanno contribuito alla messa in scena di Ferite a Morte: un sentito ringraziamento per la loro collaborazione a CEFA OnlusGVC Onlus, l ‘ONG No Peace Without Justice, l’Istituto Italiano di Cultura a Tunisi, l’Ambasciata Italiana a TunisiUnipol BancaLegacoop Romagna e la Regione Emilia Romagna.

Appuntamento con Ferite a Morte alle h.16:00 presso il Théâtre 4ème Art Avenue de Paris, 27 – Tunis.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi