“Ferite a morte”: dal teatro al libro, ora anche una campagna

  • 4 giugno, 2013
“Ferite a morte”: dal teatro al libro, ora anche una campagna

Le storie di “Ferite a morte” – che sabato sera prenderanno vita sul palcoscenico del teatro Verdi di Firenze – si possono incontrare anche tra le pagine dell’omonimo libro, edito da Rizzoli. «I libri – spiega Serena Dandini nell’introduzione – possiedono ancora quei ritmi lenti che aiutano i pensieri e soprattutto i ripensamenti. Ma nel caso di questo libro è stato tutto accelerato da una forte urgenza, quasi una necessità impellente di condividere rabbia e tenerezza, indignazione e mille altri sentimenti tumultuosi che sono scaturiti dall’esperienza di questa strana adunata che è stata e continua ad essere “ferite a morte”». Nel volume, oltre alle storie in prima persona ricostruite da Serena Dandini, c’è un’intera sezione redatta con la collaborazione di Maura Misiti e dedicata alla ricostruzione delle radici della violenza contro le donne: numerose schede cercano quindi di descrivere dettagliatamente il fenomeno del femminicidio in Italia e all’estero, così da rappresentare le reali dimensioni del problema. Da oggi il libro è associato a una campagna – “Ti amo da morire” – che nei prossimi giorni vedrete pubblicata nei principali quotidiani nazionali.

"Ti amo da morire": la campagna legata al libro "Ferite a morte"

“Ti amo da morire”: la campagna legata al libro “Ferite a morte”

 

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi