Ferite a morte in scena a Napoli per Rep Idee 2014

  • 26 maggio, 2014
Ferite a morte in scena a Napoli per Rep Idee 2014

Quest’anno La Repubblica delle Idee rinnova l’appuntamento con Ferite a morte. Il festival del quotidiano La Repubblica dopo la scorsa tappa fiorentina  sceglie Napoli come città di partenza per “Riscrivere il paese”.

Nell’ambito della manifestazione che lancia tante iniziative culturali e spunti di riflessione su un’Italia da ripensare, trova spazio il progetto teatrale di Serena Dandini che andrà in scena Venerdì 6 Giugno alle ore 22:00 al Cortile di Palazzo Reale.

 A quest’iniziativa di  tutela dell’essere donna contro ogni violenza parteciperanno come sempre molte  meravigliose donne, tra attrici e protagoniste della scena politica e sociale.

A dodici mesi dall’esibizione al Teatro Verdi di Firenze,  dopo un anno in cui  ‘Ferite a morte’ ha calcato palcoscenici in  tutto il mondo, coinvolgendo istituzioni e personalità di ogni estrazione sociale: attrici, studiose, scrittrici, politiche, artiste, attiviste, fino all’ultima tappa di Washington pochi giorni fa; il quotidiano Repubblica manifesta tanto affetto e tanta partecipazione nel riproporre questo importante messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

Qui le parole dell’articolo pubblicato oggi su Repubblica.it : ” Se da un lato possiamo essere felici dei risultati raggiunti, tuttavia abbiamo registrato con preoccupazione la scelta del governo Renzi di non assegnare un ministero, né tanto meno una delega alle Pari Opportunità nell’ultimo esecutivo. La Rete Di.Re. contro la violenza ha lanciato da mesi un appello al premier perché istituisca una figura di riferimento per coordinare gli interventi e le strategie necessarie al contrasto del fenomeno,  spero che presto arrivi una risposta puntuale a queste urgenze ormai croniche. Il palcoscenico della Repubblica delle Idee a Napoli , sarà il luogo ideale  per ribadire questa questa richiesta, perché l’Italia non può e non deve restare indietro in questa fondamentale battaglia di civiltà.”

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi