«Decostruiamo gli stereotipi e superiamo il binomio vittime/carnefici»

  • 5 settembre, 2013
«Decostruiamo gli stereotipi e superiamo il binomio vittime/carnefici»
«Un contributo importante al dibattito sul decreto legge che mette in evidenza la necessità di estendere le riflessioni sulle azioni di prevenzione della violenza di genere a partire dalla  de- costruzione di atteggiamenti stereotipati tra donne e uomini, padri e madri, ragazzi e ragazze»: così Maura Misiti, ricercatrice del Cnr e coatrice di Ferite a morte, commenta  l’analisi che Monica Pepe, esponente di Zero Violenza Donne, ha redatto sul dl contro il femminicidio licenziato dal Governo Letta. «Una sollecitazione – prosegue Misiti – ad approfondire le motivazioni che stanno alla base dei comportamenti violenti, uscendo dalla semplificazione della contrapposizione tra vittime e carnefici. La proposta è quella di estendere la pratica del  “partire da sé” ripensando le relazioni, alla sessualità, alle differenze, fin dalla scuola, introducendo per esempio corsi di educazione affettiva e sessuale nella programmazione scolastica. Anche per avviare questo tipo di interventi è  tuttavia  necessario avere la disponibilità di informazioni attendibili sul fenomeno della violenza  nel suo complesso. Senza un assetto informativo adeguato che consenta di conoscere, monitorare e valutare, appare difficile costruire interventi mirati e efficaci».

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi