Femminicidio, corsa contro il tempo per convertire il decreto legge

  • 7 ottobre, 2013
Femminicidio, corsa contro il tempo per convertire il decreto legge

È una corsa contro il tempo quella in corso alla Camera per convertire in legge il decreto contro il femminicidio, la cui scadenza è prevista per il prossimo 15 ottobre. La discussione è ripresa questa settimana ma sono ancora numerosi gli emendamenti che attendono l’esame dei deputati. Intanto il testo di legge è già cambiato notevolmente: oltre agli aspetti già trattati, si sottolinea la novità del finanziamento previsto per i centri antiviolenza, non contemplato nel testo licenziato dal Consiglio dei Ministri. In particolare, dopo le audizioni, è stato introdotto un budget di 30 milioni di euro, esiguo rispetto ai bisogni ma sufficiente a garantire la sopravvivenza delle strutture. Un sostegno è previsto anche per le associazioni che si occupano della rieducazione degli uomini violenti.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per accettare clicca su ACCETTO oppure scorri semplicemente la pagina. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso puoi leggere la nostra: Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi